preload

Bioenergia e poligenerazione

Rifiuti, scarti agro-alimentari, reflui zootecnici e coltivazioni energetiche dedicate non devono essere intesi come materiale di scarto ma come abbondanti risorse ad alto potenziale energetico. Sfruttando i processi di conversione – pirolisi, gassificazione, combustione e digestione anaerobica – è possibile, infatti, produrre combustibile e gas naturale utilizzabile per alimentare motori a combustione interna o celle a combustibile ad idrogeno per ottenere cogenerazione e trigenerazione.

L’autoconsumo e la vendita di energia insieme all’accesso al mercato dei certificati verdi e dei titoli di efficienza energetica rendono, infine, queste tecnologie un investimento dai notevoli margini economici capace di convertire la spesa energetica in un guadagno per l’azienda.