preload

La tecnologia fotovoltaica

La tecnologia fotovoltaica (FV) consente di trasformare direttamente in energia elettrica l’energia associata alla radiazione solare. Essa sfrutta il cosiddetto “effetto fotovoltaico”, basato sulle proprietà di alcuni materiali semiconduttori fra cui il silicio, elemento molto diffuso in natura, che viene utilizzato in diverse forme: monocristallino, policristallino ed amorfo.

Come funziona la tecnologia fotovoltaica?

Il dispositivo più elementare capace di operare una conversione dell’energia solare è la cella fotovoltaica. Più celle connesse in serie formano un modulo fotovoltaico. I moduli, realizzati in modo da resistere agli agenti atmosferici, sono assemblati meccanicamente a formare una struttura chiamata pannello. Un insieme di pannelli collegati elettricamente costituisce una stringa, ed il collegamento fra stringhe è chiamato campo fotovoltaico.

Tra quali modelli posso scegliere?

I sistemi fotovoltaici si distinguono in sistemi isolati (stand-alone) e sistemi collegati alla rete (grid connected) che a loro volta si dividono in centrali fotovoltaiche e sistemi integrati negli edifici. Nei sistemi isolati occorre prevedere un sistema di accumulo perché il generatore FV può fornire energia solo nelle ore diurne. Poichè l’energia prodotta da quest’ultimo è sotto forma di corrente continua, per i sistemi grid connected è necessario introdurre nel sistema un dispositivo elettronico, detto inverter, che provvede alla conversione da corrente continua a corrente alternata.

Quali sono i benefici?

I sistemi fotovoltaici godono di estrema affidabilità poiché non esistono parti in movimento ed hanno una vita di 25 – 30 anni. Il posizionamento ottimale dei moduli fotovoltaici (per le latitudini italiane) è verso sud con una inclinazione di circa 30° sull’orizzontale, per cui la realizzazione di un progetto valido consente di ottenere il massimo di energia producibile.

Per saperne di più su legislazione e mercato

Dal punto di vista economico, un impianto fotovoltaico ha un costo di circa 6.500,00 € al kWp ed un periodo di ammortamento di circa 10 anni. Queste caratteristiche rendono particolarmente interessante la scelta di coprire il capitale necessario alla realizzazione di un impianto fotovoltaico con un finanziamento bancario. In questo caso gli esborsi relativi alle rate di restituzione del finanziamento possono essere coperti dai ricavi percepiti mediante l’incentivo in conto energia e dai risparmi sui consumi di energia elettrica.